Cerca

Premi INVIO per cercare o ESC per uscire

Managed Service Provider, chi sono e cosa fanno gli MSP?

Chi è un Managed Service Provider?

Un MSP (Managed Service Provider) è un’azienda che offre servizi IT gestiti con delle modalità particolari, che in generale si possono sintetizzare così:
- supporto telefonico e/o remoto illimitato;
- gestione e manutenzione IT proattiva;
- gestione dei fornitori;
- tariffazione flat, ossia a costo fisso

A lato pratico è come un outsourcing di un processo del business che viene realizzato da un terzo in base a un contratto. Nello specifico un MSP svolge le mansioni, o parte di esse, di un dipartimento IT in modo esternalizzato, proprio come se si trattasse di outsourcing.
Fastlane è in grado di gestire vari aspetti dell'area IT: dall'infrastruttura, network e business continuity, alle piattaforme di Collaboration, alla Ciber Security (sicurezza informatica) fino alla Compliance aziendale.

Per riuscire a svolgere questi compiti in modo efficace, investiamo costantemente nella formazione del nostro personale. Il mondo Tech si sviluppa rapidamente e le novità, o meglio le opportunità, si presentano giornalmente, quindi l'attenzione alla formazione, alle certificazioni, all'uso dei nuovi strumenti è considerata una priorità dal nostro team.

Cosa fa un Managed Service Provider (MSP)?

I Managed Service Provider non solo possono prendersi in carico i servizi tradizionalmente coperti internamente dai reparti IT, ma a tutto questo affiancano delle capacità di consulenza, gestione e supporto non assicurate dagli stessi reparti IT, che pure dovrebbero essere alla guida della trasformazione digitale in atto, ma sono spesso sottoposti a più o meno pesanti politiche di contenimento dei costi.

Gli MSP, dunque, si incaricano dell’installazione delle piattaforme tecnologiche del cliente ma si assumono anche l’onere della gestione e del buon funzionamento nel corso del tempo, diventando così la controparte dei diversi vendor di tecnologia. Nel concreto questo significa che, in caso di un qualsiasi tipo di problema a un servizio gestito (immaginiamo ad esempio una rete Internet), questo dovrebbe essere individuato per tempo dal Managed Service Provider, che deve poi farsi carico della sua risoluzione, se necessario anche interfacciandosi con il fornitore stesso della tecnologia.

Da un punto di vista delle tecnologie utilizzate, il compito degli MSP è reso possibile dalle console/piattaforme di gestione da remoto, che consentono di gestire e monitorare in maniera proattiva il funzionamento delle infrastrutture e delle applicazioni aziendali, grazie a "pannelli di controllo" capaci di mostrare lo stato dei clienti e dotati di funzionalità di raccolta dati e reportistica.
Tutto questo sgrava non poco le aziende in termini di tempo e risorse dedicate, che possono essere quindi utilizzate per le proprie attività core, che solitamente hanno ben poco a che fare con l’Information Technology.

Progettando le soluzioni più robuste e cercando di risolvere in modo proattivo potenziali problemi, un Managed Service Provider di fatto minimizza i tempi di non funzionamento dell’infrastruttura del cliente e lo fa nel reciproco interesse Fornitore-Cliente in quanto, a sua volta, deve spendere meno tempo a fronte di imprevisti.

Perchè affidarsi ad un MSP?

I motivi sono tanti e possiamo riassumerne i principali.

Come abbiamo visto precedentemente, con il monitoraggio e gestione proattiva i problemi e i tempi di non funzionamento dei sistemi si ridurranno. Il cliente avrà quindi meno fermi imprevisti, lavorerà meglio e farà più margini. I lavori “intrusivi” sulle attrezzature aziendali saranno quasi sempre programmati in modo che al cliente diano meno fastidio possibile.

Facendosi carico di gestire tutti i fornitori relativi all’IT il MSP toglie un bel peso al cliente e lo fa sentire più sereno e protetto. Protetto perché dispone costantemente della consulenza e competenza di personale esperto e formato; sereno perché non dovrà affrontare le classiche telefonate "tecniche" con i vari fornitori che utilizzano termini per lui incomprensibili.

Anche a fronte di imprevisti, che possono sempre accadere, il cliente avrà la certezza di poter usufruire di supporto (Help Desk) diretto ed illimitato, per cui gode della tranquillità di poter sempre chiamare quante volte vuole senza aggravio dei costi prestabiliti.

Applicando una tariffa flat prestabilita e rimodulabile anche trimestralmente per assecondare sviluppi e contrazioni della struttura IT, il cliente conosce in anticipo quanto costerà la tua infrastruttura informatica e può quindi metterla a budget. Sapere a priori il costo della infrastruttura IT invece di dover affrontare spese a fronte di imprevisti di varia portata è fondamentale per un imprenditore per poter fare previsioni sui suoi ricavi e sui suoi costi.

I servizi gestiti (managed) sono la soluzione vincente per tutti.

Risparmiare sul reparto IT? Come ottimizzare i costi dell'area IT? L'outsourcing dell'area IT è la soluzione?

Lo sviluppo del comparto tecnologico e la continua ricerca di maggiore efficienza ed operatività stanno cambiando costantemente il nostro ambiente di lavoro. Oggi in ufficio abbiamo imparato a farcela da soli. Il trend si è fermato? La ricerca di efficienza si è conclusa? Assolutamente no. Recenti ricerche suggeriscono che la divisione IT sia la prossima a scomparire a favore di sistemi di gestione economicamente più sostenibili come l'esternalizzazione del servizi di Information Technology. Risparmiare sul reparto IT è possibile.

Oggi i lavoratori sanno capire velocemente quando possono risolvere un problema da soli, quando chiedere un consiglio al collega vicino e quando devono invece chiamare un esperto. Poter contare su un supporto tecnico solo quando ce n’è effettivamente bisogno consentirebbe alle aziende di risparmiare eliminando i costi di mantenimento di un reparto sottoutilizzato, a maggior ragione in questo momento storico che vede una sempre maggior diffusione dello Smart Working e del lavoro a distanza, ma anche una grande integrazione degli strumenti di lavoro su dispositivi utilizzati fuori dalla sede aziendale come smartphone, tablet e portatili.

Nel caso di difficoltà a reperire personale qualificato a gestire infrastrutture tecnologiche, è una buona opzione procedere ad un’analisi valutativa con un partner affidabile come Fastlane per determinare in che misura (totale o parziale) affidare la gestione dell'area IT ad un MSP e quali servizi includere: ciò permetterà di definire fin dal principio costi e particolarità del contratto di outsourcing in modo da ottimizzare i costi di tutta l'infrastruttura IT.
In sintesi, per le aziende che operano da poco o che non hanno dimensioni tali da giustificare un proprio reparto IT interno, l’outsourcing dell'area IT è uno strumento affidabile ed economicamente vantaggioso per la gestione degli aspetti informatici aziendali.
precedente: Mission
successivo: Fastlane Academy

Cookie

Questo sito web utilizza i cookie. Maggiori informazioni sui cookie sono disponibili a questo link. Continuando ad utilizzare questo sito si acconsente all'utilizzo dei cookie durante la navigazione.
Siglacom - Internet Partner